Polpette di sedano

Le polpette di sedano sono la mia salvezza. Un po’ come è stato per il latte delle focaccine, anche il sedano è uno di quegli alimenti che dopo essere rimasti inutilizzati per troppo tempo nel mio frigo, tendono a suicidarsi in autonomia.

E invece ora ho trovato il modo di cucinarlo, senza doverlo bere in uno dei miei estratti preferiti ( sedano e ananas) o senza doverne tritare porzioni enormi da congelare in freezer per improbabili soffritti e minestre.

Polpetto. La colp…ehm, il merito è della Kia, che mi ha parlato dei rocchini di sedano di Montevarchi, che la suocera prepara in occasione della festa del paese e che fanno vacillare la sua fortissima volontà da quasi totalmente vegana.

Queste non sono uguali a quelle, per forza di cose, perchè io quelle della signora suocera non le ho mai assaggiate. Però son buone buone. Le ho rifatte molte volte, usando o tutto sedano a coste, o metà sedano rapa. Ci ho anche aggiunto un po’ di mandorle, nella speranza che i benefici minerali che contengono possano contrastare l’acrilamide della frittura:D…

 

Ancora qui? Se fate veloce, per cena le preparate… non sentite anche voi un rantolo d’agonia dal vostro frigo?:D

Polpette di sedano

Polpette di sedano
 
Preparazione
Cottura
Totale
 
Delle sfiziose polpettine vegetariane a base di sedano e mandorle.
Preparata da:
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 250 g di sedano
  • 250 g di sedano rapa
  • 50 g di parmigiano
  • 50 g di pecorino stagionato ( o tutto parmigiano )
  • 4cucchiai di pane grattugiato + quello per impanare
  • olio per friggere
  • 1 uovo
  • 50 g di mandorle
  • sale e pepe
Preparazione
  1. Mondate il sedano e il sedano rapa, e tagliateli a tocchetti piuttosto grossi.
  2. Scottateli per 4 minuti in una pedella piena di acqua in bollore e leggermente salata. Scolate e lasciate intiepidire.
  3. Versate la verdura in un mixer, unite i formaggi, poco pepe, poco sale, le mandorle e cominciare a frullare. Quando il composto sarà omogeneo unite anche l'uovo e se il composto vi dovesse sembrare troppo morbido, qualche cucchiaio di pane grattugiato, per avere una massa morbida ma compatta.
  4. Formate tante piccole polpettine che passerete nel pane grattugiato e poi nell'olio bollente fino a che saranno dorate.
  5. Potete servirle con una salsa di pomodoro semplice, fatta con cipolla olio e passata, in cui intinergere le polpettine.

 

Piccola nota: ho anche provato a veganizzarle, ma in questo caso non riesco  a prendere dosi precise, perchè dipende sempre dall’umidità dell’impasto iniziale ( senza l’uovo che coagulando cmq salva sempre un po’ in cottura, diventa un pochino più complicato). Per ora levavo formaggio e uova, sostituendoli con tajine e aumentando la dose di pane grattugiato e mettendo un paio di cucchiai di farina… Provate anche voi e ditemi se trovate la quadra perfetta!

 

Commenti?