#provedifesta 2 : il primo. Ravioli cacio e pepe…

#provedifesta 2 : il primo. Ravioli cacio e pepe...

… non aspettate le feste comandate per farli! Con la scusa di fare delle prove, ascoltatemi, fateli prima, anche stasera.

Sono una roba buonissima! Ovviamente se vi piacciono i sapori forti 😉 . Ho pensato -e non so se sia un’idea originale o meno, ma buona lo è di certo- di riempire della pasta fresca con un ripieno che ricordasse la cacio e pepe romana.

Ecco. Ora voi immaginate di mordere un raviolo che da fuori pare neutro, pure un pochino troppo semplice, e di sentirvi esplodere in bocca il sapore del formaggio e del pepe… io li ho trovati davvero meravigliosi, ma mi sa che l’avete capito!!

E poi son rapidi da fare. Li ho preparati pensando alle ricette del pranzo di Natale che Ferrari Formaggi mi ha chiesto di provare a preparare con i loro prodotti, come mi avevo raccontato qui , quindi io ho usato il loro Gran Mix Pecorino

Secondo me sono un secondo “di magro” perfetto sia per Natale, che per un cenone di capodanno..insomma…dovete solo decidere di mettervi in opera! io vi dò le dosi per 12 ravioloni, come quelli in foto. Una porzione, sopratutto se pensata nell’ottica di un pasto impegnativo come quello delle feste, non la comporrei da più di 5 ravioli… così poi potete fare le vostre moltiplicazioni, in base al numero dei vostri commensali!

clicca sulle foto per farle scorrereclicca sulle foto per farle scorrere

clicca sulle foto per farle scorrere

Ravioli cacio e pepe

 

Tempo: 30 minuti

Difficoltà: facili

Numero porzioni: 2 ( 12 ravioloni)

Occasione: talmente goduriosi che potrei indicare che van bene anche a colazione

Prepara

100 g di semola di grano duro+ una manciata per il tavolo

acqua quanto basta ( dipende molto dalla semola )

Per il ripieno:

30 g di ricotta

6-7 cucchiai di Gran Mix Pecorino

una bella spolverata abbondante di pepe nero

per condire:

olio evo e salvia , e un po’ di pecorino grattugiato

Ti serviranno anche:

Uno stampo per ravioli, un mattarello e una baccinella

Ricetta:

Prepara la pasta: impasta la semola con l’acqua, aggiungendola poco a poco, fino a che non otterrai un impasto facile da lavorare ma non troppo duro. Dipenderà molto dalla tua semola, per questo non posso indicare di preciso quanta acqua richiederà.

Lascia la pasta a riposare almeno 10 minuti sotto un telo.

Intanto mescola la ricotta con il formaggio e il pepe, a formare un ripieno consistente, non troppo morbido anche in questo caso.

Stendi la pasta in una sfoglia sottile, spolverala benissimo di semola e appoggiala sulla tavoletta da ravioli. Riempi con una pallina di ripieno e copri con una seconda sfoglia. Passa il mattarello sulla tavoletta, elimina i ritagli di pasta e sforma i ravioli.

Reimpasta i ritagli e continua così fino ad esaurimento ingredienti.

 

Fai bollire i ravioli in acqua salata, appena saranno al dente, ripassali in una padella con un filo di olio e qualche fogliolina di salvia!

Gusta bollenti con unabella spolverata di pecorino!

 

 

Questo post è stato sponsorizzato da Ferrari Formaggi

Commenti?