La polenta della domenica…ogni tanto…

La polenta della domenica...ogni tanto...

Il mio animo meridionale vince sull'animo nordico. E per quanto ami la polenta, con cui comunque son cresciuta,sopratutto in questa forma , non posso esimermi dal concedere ogni tanto questo companatico al marito bergamasco:D.

Solo che ci è scappata la mano:D…e la polenta, fatta con una signora farina acqusitata dal mio mulino preferito, che nulla ha a che vedere con le robacce industriali e preparata in una pentola pensata ad hoc da Lagostina, è stata acconciata, sistemata per la festa, ben ingrassata da una buona dose di formaggi valtellinesi che le dessero sapore e la rendessero liscia e morbida come una crema…

Lo sapevate che in teoria per fare una buona polenta concia bisognerebbe usare lo stesso peso di farina e burro? oltre ai formaggi naturalmente:D…ecco, io diciamo che questa volta non ho seguito proprio il disciplinare, ma quasi…:D però credetemi, ne vale la pena!!

La polenta della domenica...ogni tanto...

Polenta concia a modo mio 

 

Tempo: a seconda della vostra farina, la mia è stata menate per 120 minuti, ma quanto ne è valsa la pena!

Difficoltà: facile

Numero porzioni: 6

Occasione: pranzo della domenica

Prepara

400 g di farina ( io ho usato quella Mulino Marino grossa) 

2 litri di acqua

sale

100 g di burro di qualità

400 g tra bitto e casera

Ti serviranno anche:

Una pentola adatta alla cottura della polenta, io ho usato questa. 

Ricetta:

 

Metti l'acqua a bollire quando vedra le prime bollicine butta il sale e la farina a pioggia. Mescola, mescola, mescola…. 

a 5 minuti dalla fine della cottura, aggiungi alla polenta il burro e i formaggi tagliati sottili, lascia che si sciolgano e che la polenta diventi una crema che fila quando alzate il bastone. Noi ci siam fermati qui, qualcuno aggiunge anche del burro fuso nocciola sopra… 

La polenta della domenica...ogni tanto...
Commenti?