Swiss cheese parade: piadine di polenta con verza e Gruyère

Swiss cheese parade: piadine di polenta con verza e Gruyère

Ci ho pensato tanto a questo street food. Ho per principio escluso il fritto: troppo facile, lo street food per eccellenza è qualcosa di caldo, unto e fritto, e di solito buonissimo:D.

Ma io volevo provare a riportare i sapori di casa mia in questo contest organizzato dai Formaggi della Svizzera in collaborazione con il blog Peperoni e Patate, e con in palio dei premi splendidi. E da subito mi è venuta in mente la polenta!

Qui siam a metà tra le sponde del lago e l'operosa Bergamo, entrambe cresciute grazie alla farina di mais. Ma non solo. Sul lago spesso si consumava il toc , golosissimo preparato a base di verze, patate e formaggi valtellinesi, corroborante e sostanzioso per affrontare le fredde giornate d'inverno.

Swiss cheese parade: piadine di polenta con verza e Gruyère

Dal lago al mare il pensiero vola veloce, e così mi son venute in mente le piadine: tipico cibo di strada, passate da essere preparate nelle case dai bambini mentre le madri erano a lavoro, ai chioschi che affollano tutte le strade Romagnole , in cui si rifocillano turisti e autoctoni in ogni stagione.

Insomma…avete capito cosa ho preparato, da questo miscuglio di pensieri che mi son saltati in mente?

Esatto! Piadine, di polenta avanzata, con un filante ripieno di verza e Gruviere.

Si mangiano bollenti, con una sciarpa al collo, mentre il fumo che esce da queste mezzelune dorate si condensa in un soffio caldo a contatto con l'aria gelida dell'inverno, passeggiando sul lago, nella nebbiolina novembrina..o altrove… insomma..street food si, ma non ho ancora deciso dove aprire il mio chiosco:DD

Piadine di polenta riciclata, con verza e Gruyère

Tempo: 20 minuti

Difficoltà: facili 

Numero porzioni: per 4 piadine

Occasione: street-food

Prepara

300 g di polenta avanzata, fredda.

150 g di farina 00

due cucchiai di olio

mezzo bicchiere di acqua 

150 g di Gruyère 

5-6 foglie di verza pulite 

1 scalogno 

sale pepe 

 

Ti serviranno anche:

Un testo o più facilmente una pentola da crepes, con il fondo spesso e i bordi sottili. E una grattugia

Ricetta:

Taglia la polenta a cubetti, togliendo la crosta. Impastala con la farina e l'olio, unendo qualche cucchiaio di acqua se necessario, per ottenere un'impasto sodo e uniforme. Taglia l'impasto in 4, forma delle palline e poi stendile sottili. Cuoci le piadine da entrambi i lati, nella pentola bollente, fino a che non saranno ben dorate. 

 

Intanto in una padella rosola lo scalogno tagliato sottilissimo con un po' di olio. Unisci la verza tagliata a listarelle sottili e lascia cuocere, unendo se necessario un po' di acqua, fino a che le verdure saranno morbidissime. 

 

Grattugia Il gruyere. Metti metà del formaggio nella verza, e lascia fondere. Distribuisci il formaggio restante sulle piadine. Poni una piadina alla volta nella pentola in cui le hai cotte, condiscile con qualche cucchiaio di verza, chiudi e lascia che tutto il formaggio si scaldi e si fonda per bene. Goditele calde!

Commenti?