Non avevo mai visto una limonaia…

Non avevo mai visto una limonaia...

Ormai sono passati mesi da quando abbiamo vissuto una parentesi di totale relax al Lefay Resort, sul lago di Garda. In questi mesi mi sono ripromessa tantissime volte di scrivere anche della visita alla limonaia che abbiamo potuto fare durante quel fine settimana, Perchè davvero le porte che il signor Gandossi ci ha aperto mostrandoci la sua limonaia, sono state per me come i portoni del castello delle fiabe. In un attimo ci siamo ritrovati a camminare su e giù per i gradoni, tra limoni verdi e fronde rigogliose, scoprendo sui muri anche piante di cappero, che io credevo potessero nascere solo all'estremo sud della Penisola.

Poi il tempo corre, i pensieri son tanti, la stagione non sembra più quella adatta a parlare di piante e luoghi verdi, e non vi ho più consigliato di andare, se vi è possibile, a fare questa visita, a gustare le foglie di cappero in salamoia o la mostarda di limoni che prepara questo signore, che vi servirà tutto in casa sua raccontandovi in maniera perfettamente precisa quanto sia complicato, ma appassionante , ancora oggi riuscire a coltivare questi frutti sulle sponde del lago.

clicca sulle foto per farle scorrereclicca sulle foto per farle scorrereclicca sulle foto per farle scorrere

clicca sulle foto per farle scorrere

Quando siamo andati noi, era quasi giunto il momento di coprire tutte le piante con le vetrate che avrebbero permesso ai frutti di maturare senza rischiare che le intemperie li rovinassero. Credo che andandoci oggi vedremmo invece piante in fiore, pronte a far crescere i loro piccoli frutti, che sono solo all'inizio del loro cammino. Chissà . Magari in queste ferie agostane torneremo a fare un salto sul lago… Voi se siete da quelle parti

andate alla pro loco e chiedere del signor Gandossi per poter fare questa visita.

E se volete davvero farvi un regalo, magari pensate di andare alla cena di compleanno del Lefay Resort, che compie 5 anni e l'8 agosto festeggia con un sacco di offerte e con una cena specialissima, preparata a quattro mani dallo chef stellato Baldassarre e dall'executive chef del resort Maenza, ispirata alla "Fata del Lago" . Si, è vero, è una chiccheria, ma dopo 8 mesi faticosi, forse qualcuno ha voglia di farsi un regalo, e io posso solo dirmi che ne vale davvero la pena! Vi ritroverete immersi in un posto da fiaba e mangerete in maniera spettacolare ( ve lo dico perchè ho il menù della serata in mano…) … Non sapete quanto mi sia dispiaciuto dover rifiutare l'invito .. quindi andateci voi, così poi mi raccontate cosa mi son persa:D ( per prenotazioni reservation@lefayresorts.com ).

Commenti?