Rhubarb pie .

Rhubarb pie .

Lo sapete che puntuale come la primavera ( ehm.appunto)… il web, o meglio quella parte del web che sembra non faccia altro che mangiare dal mattino al sera ( meglio se cibi di difficile reperibilità, cucinati con ricette che richiedono almeno 10 parole per essere intitolate nella giusta maniera e cotte con tecniche decisamente sconosciute all'uomo comune) – dicevo, capita ogni anno che la foodblogsfera si accenda alla ricerca di ingredienti introvabili. In primavera tocca all'aglio orsino prima, e al rabarbaro poche settimane dopo.
Ecco.
Ora cortesemente invidiatemi come se fossi la Regina Madre, io quest'anno li ho tutti e due . AHAHAHA! ( risata un po' isterica:D

Ora, se fossi una di quelle brave, avrei già accantonato milioni di ricette per cucinare in maniera meravigliosa entrambe le due cose da qui all'eternità. Invece Di ricette in mente ne avevo solo due, e questa è una di quelle.
Per questo vi invitavo qualche giorno fa sulla pagina di Facebook ad aiutarmi a scovarne altre ( come?? cosa?? non siete ancora sulla pagina di Fb di Alcibocommestibile? E come fate senza il mio sproloquio a concludere le giornate?:D)
Del resto se fossi una di quelle brave non avrei nemmeno spizzicato quasi tutte le mandorle tostate dalla torta prima di fotografarla, avrei almeno aspettato dopo no??
E voi ? Nella vostra vita che brutte abitudini non avreste se foste la donna perfetta?:D

Suvvia la smetto. Ma voi questa torta provatela assolutamente! E se non avete il rabarbaro, si , usate delle fragole. Ma conditele con un pochino di limone, che il buono di questa torta è proprio sentire l'asprino tra la croccantezza della meringa alla vaniglia e l'estrema morbidezza della base burrosa e cedevole.
Se, e dico se, resistete a tutte le mandorle e anche all'assaggio, dopo aver passato una notte in frigorifero la torta è ancora più buona!

Rhubarb pie .

Ah, prima di lasciarvi. La torta viene dal Libro Nordic Bakery Cookbook, che è un libro meraviglioso sulla cucina dolce dei paesi scandinavi. Io ve lo dico, quando ho voglia di un viaggio è uno dei primi volumi che prendo dalla libreria. Unica nota per questa torta: a fare una copertura gonfia come quella della foto del libro con solo due albumi, io non ci son riuscita, ma è pure vero che ho usato uno stampo più grande di quello indicato, e uno zucchero diverso, e un altro paio di modifiche…:D

Rhubarb pie . Rhubarb pie .
Rhubarb pie . Rhubarb pie .

Rhubarb pie 

(originale da Nordic Bakery Cookbook * )

Tempo: preparazione 25 minuti + 35 minuti cottura
Difficoltà: facile
Numero porzioni: 8 , ma se siete golosi anche solo due 🙂
Occasione: perfetta per merenda, o come fine cena per stupire gli amici

Prepara:

 

per la base
100 g burro morbido
2 rossi d'uovo
65 g di zucchero di canna integrale
mezza bacca di vaniglia
50 ml latte
90 g di farina
un cucchiaio di lievito per dolci

per il filling
3-4 coste di rabarbaro pulite e affettate sottili
2 cucchiai di zucchero di canna integrale

per la copertura alla meringa
2 albumi ( in totale quindi due uova intere servono per tutta la torta)
la restante mezza bacca di vaniglia
70 g di zucchero bianco
Mandorle per decorare ( abbondando potrete rubarne di più dalla torta senza dare nell'occhio : ) )

Ti serviranno anche :

Uno stampo antiaderente da 26 cm di diametro ( originalemente era da 24 ma non l'avevo!) , carta forno, una ciotola e una frusta elettrica

Ricetta:

Accendi il forno statico a 180°C .

Monta il burro morbido con lo zucchero fino ad avere una bella crema. Unisci i semi della mezza bacca di vaniglia, i due tuorli, uno alla volta, e la farina setacciata con il lievito, alternandola con il latte. Volendo non sarai blasfema se farai tutto buttando tutti gli ingredienti in un mixer.

Intanto monta le chiare d'uovo. Quando saranno spumose, unisci lo zucchero e la vaniglia e continua a montare fino a che saranno ben ferme.

Riduvi a filetti parte delle mandorle, o tutte se preferisci.

Distribuisci l'impasto della base  nella tortiera imburrata o rivestita di carta forno .

Mescola il rabarbaro allo zucchero e versa il tutto sull'impasto.

Copri con la meringa , e distribuisci allegramente le mandorle sulla superficie.

Inforna per 35-40 minuti. Se la meringa dovesse brunire troppo, copri la torta con un foglio di carta di alluminio mentre prosegue la cottura.

Assaggia fredda.

Commenti?