Girelle con farro, miele e arancia per cominciare bene quel che è finito…oddio ma è già finito?? : )

Girelle con farro e miele all'arancia
Questo nuovo anno è cominciato esattamente come era finito il vecchio, di rincorsa:) . Un piccoletto ammalato, le cose da fare, e in un amen son finite le vacanze e si torna alla quotidianità. Ancora prima di essere riusciti a formulare i buoni propositi, di aver promesso che da lunedì ci si metterà a dieta e si prenderà a fare attività fisica ( lo so che non  è vero, ma senza queste bugie come è possibile finire l’ultima fetta di panettone?),  di aver concluso tutto quello che ci si era ripromessi di fare durante i giorni di riposo,di essere riuscita trovare un posto a tutti i giocattoli ricevuti dal piccoletto nel suo primo Natale… prima insomma, di essersi resi conto che questi giorni di ozio (presunto) ci sian stati davvero.: )
Per cominciare ci vuole qualcosa di buono. Possibilmente qualcosa di morbido e goloso, ho pensato, che possiamo mangiare tutti e tre per la prima colazione lavorativa dell’anno. Qualcosa che sembri appena uscito dal forno del panettiere, che invogli a cominciare la giornata con sprint.
E sono nate queste girelline. Nulla di troppo complicato, impastato a fatto lievitare a lungo, con la mia Ernestina, che nella loro spirale raccolgono tutto il profumo vitaminico delle arance.
E voi ? come avete cominciato questo primo giorno post Epifania? Ah, certo, noi ovviamente sbocconcellando la girella, ci siam messi a contare quanto manca alle prossime vacanze : ) ( troppo, ve lo dico io!)
Girelle con farro e miele all'arancia

Girelle con farro e arancia, a lievitazione naturale.
Per farle con il lievito di birra , guarda qui il convertitore
Per circa 12 girelle

  • 150 g pasta madre solida a 3 ore dal rinfresco
  • 350 g farina di farro
  • 150 farina manitoba
  • 250/280 ml latte
  • la scorza di un arancio biologico grattugiata
  • 3 cucchiai di miele (io ho usato un fiori di rovo)
  • 2 cucchiai di zucchero moscobado
  • 2 uova intere
  • 80 g burro morbido
  • marmellata di arance rosse circa 3 cucchiai
  • sciroppo di riso 1 cucchiaio
  • sale

Impastare le due farine con la pasta madre, fino ad ottenere un composto bricioloso. Unire circa 200 ml di latte e il primo uovo. Lavorare l’impasto fino a che comincerà ad incordarsi, a questo punto unire il miele, l’altro uovo, lo zucchero e il latte restante. Dovrete ottenere un impasto morbido morbido. Unire anche il sale e la scorza d’arancia e il burro appena morbido. Lasciare che l’impasto incordi per bene. A questo punto metterlo almeno per un’ora in frigo affinchè si rilassi e si distenda ( la paura in frigo potrebbe essere anche più lunga, in base alle vostre necessità.Io ho provato a lasciarlo tutta una notte).
Una volta passata un’ora, toglierlo dal frigo , lasciarlo tornare a temperatura ambiente, stenderlo in una sfoglia alta 7/8 mm , rettangolare. Spalmare la sfoglia con la marmellata di arance, appena un velo, e arrotolarla dal lato lungo. Tagliare delle girelle alte 1,5 cm circa( io di solito lo faccio con un filo) e metterle a lievitare su una teglia da forno coperta di carta forno, a 27 gradi circa, fino a che non saranno raddoppiate ( io le metto nel forno con la lucina accesa) .
Cuocere a 180°C per circa 15 minuti, fino a che non saranno dorate. Appena uscite dal forno, pennellarle con sciroppo di riso caldo.

Commenti?