Torta di mele di Sofia:buona,rapida,senza uova…

tso2 c 2
Da qualche mese nella nostra vita  è entrata con tutto il suo vigore e la sua allegria Sofia, una signora polacca piena di vita che si prende cura della mia nonna ( che non è del tutto d’accordo e fa più capricci di Ciucciolo, ma va beh: )) e impazzisce per il mio ragazzetto.
Un giorno arrivo dalla nonna e Sofia mi accoglie dicendomi nel suo italiano un po’ sconnesso, che ha imparato da sola “Domani io faccio torta e tu puoi dare anche a piccolo Nicòlo perchè non c’è uova””. Mi racconta che da lei le torte sono più umide delle nostre, e che quelle alla frutta come questa, sono piene di frutti e preparate con il semolino ( lei lo chiama semolino “instant” per differenziarlo dalla farina di semola) . Mi dice come fare questa torta e io resto proprio basita: sembra così semplice, rapida…e strana!! Sono un po’ scettica, ma devo ammettere che appena la provo il giorno, voglio la ricetta di questa torta di mele. Dove senti le mele, tutte, morbide, fare resistenza, compatte contro i denti, nascoste dietro i loro scudi fatti di piccoli granelli di zucchero…
La torta di mele polacca di SofiaLa torta di mele polacca di Sofia
Sofia mi ha dato la ricetta.E io ve la riporto tale e quale. Puriste perfette che storcete il naso quando invece dei grammi leggete di bicchieri e cucchiai, lontane da qui. La cucina esisteva prima della bilancia, e ci son ricette che non la richiedono;) Non c’è nemmeno indicazione obbligatoria riguardo allo stampo, anche se io preferisco farla in uno stampo grande (26 cm) perchè ho visto che se viene bassina, è più buona.
L’alzatina che vedete in foto l’ho tanto tanto cercata, e finalmente qualche giorno fa son riuscita a scovarla da Vega , un sito di hotellerie e abbigliamento professionale che ha anche uno splendido catalogo di oggetti natalizi. Io li ho scoperti  perchè mi han scritto per una collaborazione, non li conoscevo, ma in alcune sezioni, soprattutto quelle piene di utensili degni delle grandi cucine professionali, ci ho proprio lasciato il cuore!

Gli stampini invece sono frutto dell’aver scartabellato tra gli oggetti in vendita da Claudia
Ma  torniamo alla torta
Torta di mele magica di Sofia

  • 1 kg di mele
  • un cucchiaio di cannella
  • 1 bicchiere di semolino
  • 1 bicchiere di farina
  • 1/2 bicchiere di zucchero* + 1 cucchiaio
  • 130 g di burro

* lo zucchero si può aumentare fino a un bicchiere, ma per i miei gusti era davvero troppo…
Mescolate le polveri in una ciotola. Pulite le mele e tagliate a pezzetti piccini, di circa 1 cm, piu’ sottili che riuscite. Ora imburrate una tortiera ( io ho appunto usato uno stampo da 26 cm), e alternate uno strato di polveri a uno strato di mele, terminando con uno di polveri. Grattugiate il burro sopra la torta e infornate a forno freddo, impostando il termostato a 180 gradi . Ci vorrà circa 1 ora. Dopo i primi 50 minuti, versate sulla superficie della torta il cucchiaio di zucchero rimasto, per farlo caramellare.
Servire tiepida con il gelato, o fredda.

Commenti?