Torta allo yogurt proprio come quella là:D:D

Torta allo yogurt: fetta e particolari (C)

Non amo l’estate. Se mai ho detto il contrario, ho mentito. D’estate fa caldo, si suda e se anche arriva un acquazzone, di solito sarà un temporalone che dopo il suo passaggio avrà magari lasciato dei danni, ma nessuna traccia di frescura.

Non amo l’estate. Il caldo con me funziona da narcotico, mi mangia le forze, mi toglie la creatività, mi rende complicato anche solo alzarmi dal letto, gioca al ribasso con la mia pressione.

Non sono una di quei tipi che si ricaricano a batterie solari, non amo fare la lucertola sulla sabbia, non ne avrei nemmeno modo, detesto le piscine affollate per ovvi motivi di taglia … dell’estate mi piace solo il fatto che Luca mi prepara la torta allo yogurt. O meglio mi preparava. Quella era la sua torta. Credo abbia anche fatto una mozione per rendere l’azienda del “subito in frigo” santa subito ( in frigo magari) ma non l’hanno ascoltato.

Niente io alla torta allo yogurt non resisto.Ne posso mangiare anche una intera senza quasi rendermene conto. Ecco perchè ora che ho scoperto di poterla fare in casa da sola, comunque senza fatica, ho almeno un motivo per non odiare l’estate… ( senza fatica: quella in busta però la preparava il marito, questa no, la gelatina ancora lo spaventa:D)

Torta allo yogurt: fetta e particolari (C)

Lo yogurt per me è rigorosamente bianco,in modo da lasciarmi tuffare il cucchiaio in una nuvola candida di latte…io poi l’ho decorata e servita con una salsina di lamponi scarlatta … ma mi stavo dimenticando di chiedervelo..voi di cha partito siete? Pro o contro l’estate?

Torta allo yogurt de la collina delle fate

(se la volete alta usate uno stampo da 20 cm, per averla come in foto, lo stampo è da 23 cm di diametro)

Per la base

  • 200 g biscotti digestive
  • 100 g burro fuso

Per la crema

  • 375 g yogurt a scelta tolto un po’ prima dal frigo.
  • 250 ml panna montata
  • 4 cucchiai di zucchero a velo
  • 8 g colla di pesce (per ottenere una consistenza più “moussosa”, se invece la voleste più soda, aumentate a 12 g)
  • 2 cucchiai di acqua

Per la salsina ai lamponi

  • 250 g lamponi
  • 3 cucchiai di zucchero a velo ( o cmq a piacere)
  • qualche goccia di limone

Per la base: sbriciola i biscotti nel mixer, aggiungi il burro fuso e pressali per bene sulla base dello stampo rivestito con la carta forno. Lascia in frigo per circa 30 minuti.

Per la crema :

Metti a bagno la gelatina in acqua fredda. Quando sarà ammollata falla sciogliere nel microonde o sul fuoco con i due cucchiai di acqua . Lascia leggermente intiepidire.

Monta intanto la panna montata.

Mescola per bene lo yogurt con lo zucchero a velo. Unisci allo yogurt la gelatina sciolta intiepidita (per evitare che con lo yogurt gelato formi i tanto fastidiosi “fili”) e mescola per bene.Per ultimo aggiungi anche la panna montata e versa nello stampo sopra alla base di biscotti.

Frulla i lamponi con lo zucchero, e passa la salsa ottenuta al colino per eliminare i semini. Io a questo punto ho fatto cadere delle gocce di salsa sulla torta per decorarla prima di farla solidificare, e ho poi tenuto il resto in serbo per servirlo con il dolce.

Fai riposare in frigorifero almeno 3 ore, ma se avrai la pazienza di attendere una notte intera, la mattina dopo sarà ancora più buona … forse solo perchè non vedrai l’ora di mangiarla:D

Commenti?