Fusilli lunghi con whisky e capesante all’arancia .Il primo della vigilia

pasta-della-vigilia

A casa mia, metà calabrici e metà brianzoli, da quando è entrato Luca, la vigilia di Natale, si festeggia!:D

Prima mai vista l’ombra di un cenone. Ora che è arrivato il buongustaio, i miei si dan da fare non solo per il giorno di festa, ma anche per la Veglia!:D

E come ogni vigilia che si rispetta, festeggeremo “di magro” intendendo ovviamente solo che eviteremo di mettere la carne sul tavolo, non certo che le calorie si risparmieranno:D

Questa settimana vi mostrerò il mio menu’ della vigilia.

L’antipasto, in verità, l’ho vanitosamente servito la scorsa settimana sul nuovo blog di Vanity fair ( eh si scusate, io ne sono orgoliosa:) ):D … e trattasi di scones con l’anice e la cannella, serviti con il salmone

scones-copia

Oggi vi lascio il primo .. una pasta ricca, i miei amati fusilli, con delle profumatissime capesante all’arancia e un tocco di alcolico, che mette allegria:D…

Ne ho fatta in verità una prova per due:D…voi insomma, moltiplicate queste dosi per il numero dei vostri commensali!:D

Fusilli lunghi in crema di whisky con capesante all’arancia

  • 160 g di fusilli lunghi
  • 50 ml whisky
  • 3 cucchiai di panna
  • 4 capesante
  • succo di un arancio e mezzo e la sua scorza
  • sale
  • pepe
  • olio evo

Mettere l’acqua per la pasta. In una padella rovente scaldare un filo di olio. Far rosolare a fuoco alto le capesante , bagnare con il succo di arancia, abbassare il fuoco e cuocere fino a che l’arancio si sarà ristretto e le noci saranno cotte.

Togliere il pesce e tenerlo in caldo. Unire nella padella il whisky e lasciarlo ridurre della metà. aggiungere la panna, salare e pepare. Scolare la pasta, tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura, farla saltare nella padella con il condimento ( se vi sembra troppo asciutto, unite un po’ dell’acqua ). Servire caldissime, con le capesante una spolverata di pepe e una grattugiata di scorza di arancia.

Commenti?