Empanadas a quattro mani, olè!

“genny ti andrebbe di preparare una ricetta Argentina, da mostrare agli italiani, e di farla in parallelo, con e senza glutine?”
a questa domanda, secondo voi, io, curiosa come una scimmia,  cosa potevo rispondere?
Certo che si. 😀
E così è stato facile poi ricevere la ricetta delle empanada di Simonetta, prendersi il tempo per prepararle,scambiandosi consigli, seppur via mail, come se le stessimo cucinando fianco a fianco e soprattutto è stato semplice…mangiarle!
Questi panzerottoni, mi racconta Simonetta, possono essere riempiti in vari modi.Noi abbiam scelto un ripieno di carne e patate, cui volendo potete aggiungere uvetta e olive, ma mi sono già fatta inviare altre idee gustosissime per variare …A mio parere sono perfette per un buffet, magari se avete la pazienza di farle un po’ meno cicciotte delle mie:D, oppure , come mi diceva lei, espertissima del gluten-free(avete visto anche il suo contest?):D, sono la cena ideale da scongelare nelle serate pigre….
Vi lascio la ricetta così come mi è stata spedita…questa è la versione classica, da lei troverete quella Senza glutine..
spero che questo asse Lecco-Argentina vi piaccia, perchè noi stiamo già pensando al prossimo giro:DDD

Empana di Salta ( città a nord dell’Argentina, rinomata per le migliore Empanada del paese)
per l’impasto
Ingredienti

  • 1 kg di farina 000
  • 20 g di sale grosso
  • 600 cc di acqua
  • 300 g di burro pomata o di grasa vacuna refinada (o di strutto)….

Fare una salamoia con l’acqua e il sale con il sale. Disporre la farina a corona e mettere nel centro il burro (o il grasso) sciolto, iniziare a integrare tutti gli ingredienti aggiungendo la salamoia . Continuare a impastare fino a ottenere una pasta tenera e liscia e omogenea.

Coprire e lasciare riposare per un 40 minuti.

Stendere la pasta su una superfice infarinata fino a 4 mm si spessore e ricavare cerchi di 14-15 cm di diametro.

Fare una pila con i dischi di pasta (las tapas) separandoli con una pellicola e tenerli in frigo fino al momento di utilizzarli.

Ingredienti: per il ripieno

  • 1kg di
    polpa di manzo
  • 1 kg di patate
  • 200 gr di burro (o la famosa grasa vacuna..)
  • 4/5 cipolotti
  • 3 uova sode
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere, 1 di aji molido (é come un peperoncino dolce, se non si trova non mettere niente) , 1 di pimenton (e´ come una paprica), se si vuole una manciata di uva passa e olive verdi (non sono sicura che queste ultime siano proprio di salta, in qualche ricetta ci sono e in altre no..vedi tu a gusto).
  • sale e pepe
 

Tagliare la carne a cubetti di 1 cm circa (io l’ho passata al tritacarne a fori larghi, lo ammetto), metterla in una ciotola, salare e pepare, e si sciacqua con acqua bollente. si lascia tappata.

Nel frattempo, bollire le patate tagliate a dadini di 1 cm e scolarle, cotte ma non molli.

In una pentola dorare i cipollotti con il burro (o l’olio, o sic..la grasa..), aggiungere la carne e saltarla un po’ e poi fuori dal fuoco si aggiungono le patate, e i condimenti, si mescola bene il tutto. La preparazione deve avere come un sughetto.

Alla fine di aggiungono le uova tagliate a pezzetti. Si lascia raffreddare il tutto e si mette a riposare. A volte si prepara la notte prima..

A questo punto si fanno le empanadas: si mette al centro della tapa (del disco) un cucchiaio di ripieno. si bagnano con acqua i bordi e si chiudono.

Adesso, la chiusura é un arte. La chiusura si chiama repulgue (repulghe) e quello che devi fare é chiudere stringere il bordo della pasta e poi girarlo su se stesso verso il basso, come per fare un orlo..*

(edit: ho trovato un video per mostrare il repulgue😀 tutto per Gambetto:D)

 

Devi ritrovarti con una specie di cordoncino (vedi in foto, io ho imparato a farlo al corso di Giulia rossa di sera:)
Accendere il forno al massimo e cuocerle per 12-15 minuti. Qualcuno le appoggia su un foglio di carta forno spennellato con un uovo sbattuto.

E ora eccezionalmente, anche in spagnolo:D(grazie a simonetta, io di spagnolo non so una cippa lippa):D


Genny te gustaría preparar una receta Argentina para los italianos y hacerla en paralelo con y sin gluten y hacerla en paralelo?

Según ustedes a esta pregunta , yo curiosa como soy, que podría contestar?

Claro que si 😀

Y así ha sido fácil recibir la receta de las empanadas de parte de Simonetta, tomarse el tiempo para prepararlas, darse consejos, via mail, como si las hubiéramos cocinado una al lado de la otra y sobretodo comerlas !

Las empanadas, me cuenta Simo, pueden tener muchos rellenos. Nosotras hemos elegido un relleno de carne y papa al cual, si se quiere se pueden poner pasas de uva y aceitunas, pero ya me hice enviar otras ideas gustosas para variar. A mi parecer están perfecta para un buffet, y quizás háganlas menos gorditas de las mias como, o come dice Glu-fri son una cena ideal para decongelar por las noches de pereza…

Os dejo la receta, así como ne la enviaron…esta es la versión clásica, en lo de ella van a encontrar las sin gluten.

Espero que este eje Lecco-Argentina les guste porqué ya estamos pensando a proxima vuelta:DDD.
 

Ingredientes

1 kg de harina 0000
20 g de sal
600 cc de agua
300 g de grasa vacuna o manteca

Hacer una salmuera de agua y la sal. Hacer una corona con la harina y en el centro poner la mantequilla (o la grasa) derretida, integrar todos los ingredientes agregando la salmuera. Seguir amasado hasta formar una masa suave y lisa y homogénea.
Tapar y dejar reposar durante 40 minutos.
Estirar la masa sobre una superfcie enharinada hasta 4 mm de espesor y cortar círculos de 14-15 cm de diámetro.
Hacer una torre con los discos de masa (las tapas), separadas por una película y mantener refrigerado hasta que esté listo para usarlos.
La receta del relleno en castellano está en glu-fri

Commenti?