Un antipastino per Pasqua?Flan di fave e…


Edit: si si lo so , fuori nevica, come mi avete segnalto nei commenti pare Natale, ma in realtà…é quasi tempo di pensare a Pasqua, no? Che dite troppo presto? e va beh piano piano…meglio portarsi avanti…
Da tempo mi ero messa in testa di provare un flan.Ma non avevo idea di come si facesse . Da  dove partire? Per fortuna ho chiesto aiuto a lei , che mi ha dato una mano …grazie!!

E così ,pronti, via!E proviamo con la cottura in pentola a pressione, quella rapida!5 minuti e via…che dopo l’ultima bolletta della luce dovrò stare più attenta a usare il forno per ore:)!
Flan di fave.Classico direi.Pure troppo.Allora ci metto la fonduta al pecorino.Scontato.(ma buono..perchè poi l’ho provato )Qualcos’altro che ci stia bene con il verde delle fave? Lavoriamo di tone sur tone… apro il frigo…ancora il pesto, lo stesso delle rape…ottimo!:D C’è dentro pure il pecorino!:D
E poi? ci vuole un contrasto…io ho osato conficcandoci una fragolina…e a me è piaciuto al punto che la prossima volta azzarderei una vera e propria dadolata di questo frutto….
Per i più tradizionalisti però, qui ne ho fatta un ‘altra versione, più ortodossa…quale preferite?

Per 6 flan
30 gr di burro
30 gr di farina
300 ml latte
250 ml di fave (anche surgelate)
sale
pepe
basilico
pesto
fragola
Preparare una besciamella: sciogliere sul fuoco  basso il burro, unire la farina.Levare dal fuoco e miscelare il latte a poco a poco per evitare i grumi.Riporre sul fuoco ad addensare.
Intanto bollite in acqua salata per circa 20 minuti le fave  , scolatele e raffreddatele sotto il getto dell’acqua per mantenere il colore  e levategli la pellicina semplicemente premendole fra le mani.
Mettete tutto in un frullatore e azionate fino ad ottenere una crema di un bel verde omogeneo.Unite il basilico, aggiustate di sale e pepe.
Disponete la crema in 6 stampini monoporzione e, se avete tempo, lasciate raffreddare in frigorifero, il risultato finale sarà migliore..(A questo punto potreste anche congelare la preparazione, e procedere alla cottura in un secondo tempo, dopo aver lasciato scongelare gli stampini in frigo per una notte)
Mettete i flan nel cestello vapore  della pentola a pressione , con sotto due dita di acqua. e cuocete al secondo livello per circa 5 minuti.
Lasciate intiepidire, sformate e decorate con una fragolona e un cucchiaino di pesto …

PS.ho pure scoperto che congelato e scongelato da frigo anche una volta cotto , il flan è tale e quale….quindi tutto sommato per Pasqua si puo’ proprio giocare d’anticipo!


Con questa ricetta partecipo al contest pasquale di Esperya e del Cucchiaio d’oro

Commenti?