Idee rubate ai francesi…la brioche pistacchio e albicocca

Brioche francese al pistacchio e albicocca
Quando siamo stati a Parigi, come vi ho raccontato, abbiamo girato ogni pasticceria e panetteria della villa Lumière..o quasi!:D
Di fatto, su consiglio di Lydia e complice anche il fatto che si trovasse a pochi metri da dove dormivamo, siamo diventati abituès di Kayser..e la specialità del mese , a febbraio, era una brioche al pistacchio e albicocca.

Buona..un po’ troppo dolce per i miei gusti ( non ci credete eh!:D)… ma una volta tornata a casa ho pensato di replicarla…E dato che voi siete dei golosastri:D , ve la regalo in questo primo lunedì di primavera…
Come impasto per la brioche mi sono attenuta a una ricetta di M.Roux, apportando poche modifiche, per avere la vera brioche francese: morbida e totalmente piena di burro ( non a casa si chiamano pure beurre,no?)..e pensate che io l’ho pure ridotto un po’ rispetto alla ricetta originale…ma è indispensabile per dargli il profumo e la consistenza tipiche di quelle che si trovano nelle boulangerie.
Poi , complice l’aroma che mi sono portata a casa da Detou (aromaticissimo, ma un po’ troppo debole per i miei gusti) e quello siculo che la cara Cinzietta mi ha recuperato dal suo spacciatore,che insieme hanno dato il giusto mix,  abbiamo sistemato la parte pistacchiosa…e le albicocche secche che mi erano rimaste da qui han dato la bellissima nota arancione..
Provatela..otterrete un impasto morbidissimo(forse un po’ difficile da lavorare a mano, ma se non avete un‘impastatrice, provate ad aiutarvi con le spatole d’acciaio!),e una brioche di una morbidezza e un profumo incredibili,dove il verde pallido del pistacchio ruba il posto al classico oro dell’impasto
…appena le toglierete dal forno le sentirete così leggere che non vi sembreranno nemmeno vere!Io , come vedete , le ho cotte in degli stampi da piccolo panettone e ne ho ottenuti 3..ovviamente potete dargli la forma che preferite,avendo cura di variare i tempi di cottura…Poi una a mamma, una a Luca per colazione e una in freezer..congelata…ho già in mente cosa farne!
Allora?Siete ancora qui ? in cucina!:D
Brioche francese con pistacchi e albicocche

70 ml latte tiepido
10 gr lievito di birra
500gr di farina manitoba
15 gr sale
6 uova
300 gr burro appena morbido
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai rasi di pasta di pistacchio
1 cucchiaio di farina di malto
una quindicina di albicocche secche a pezzetti
1 tuorlo sbattuto con il latte per spennellare

Sciogliere il lievito nel latte tiepido. Intanto mettere nell’impastatrice (o in una ciotola se fate a mano) le farine, il sale , il pistacchio e le uova,  versare il latte e impastare per circa 5 minuti a media velocità.
Togliere dalle pareti l’impasto che si sarà attaccato e continuare a lavorare con il gancio per altri 10 minuti.
Intanto mescolare burro e zucchero.Sempre con l’impastatrice in funzione unire a poco a poco il burro, pezzetto per pezzetto senza aggiungerne di nuovo fino a che il precedente non si sarà amalgamato.Una volta unito tutto il burro lavorare ancora sempre a velocità media per circa 10 minuti.
Porre in una ciotola coperta a lievitare per circa 2 ore, in luogo caldo ( almeno 20-24 gradi)
Passato questo tempo, impastate di nuovo , unendo le albicocche e mettete a riposare in frigo per almeno un ‘ora ( e massimo 12 ore!).
Date un giro di pieghe ( cioè stendete la pasta e piegatela a tre, con i lembi ripiegati lasciati sotto) e dividete in tra parti. ponete ogni parte in uno stampo da brioche ( o da plumcake…potete anche fare più di tre pezzi se preferite…) e lasciate lievitare fino al raddoppio.
Spennellate con uovo e latte e infornate: io per pezzature di circa 300 gr ho lasciato cuocere 15 minuti a 200°C e altri 30 a 170°C.

Commenti?