San Valentino, questo sconosciuto!

crema di cocco e vaniglia con macedonia di mango copia cit

(E.Bauermeister-La scuola degli ingredienti segreti ) 



Questa è stata decisamente una settimana dolce.Mi perdoni chi è a dieta e non potrebbe lasciarsi andare . Ma la dolcezza di oggi supera le calorie.Pare che la settimana si  concluda con la festa degli innamorati.
A casa mia non si festeggia S.Valentino.Di comune accordo lo si è deciso , dal momento che entrambi pensiamo che sia più una festa per i venditori di cioccolata che altro e che il momento per farsi un regalo non debba diventare prestabilito…

 
risotto al cacao e miele al tartufo
  
Scherzi a parte.Io non festeggio.Ma gli altri si .Allora vi dico cosa ho pensato io per una cena a due…dando fondo a ingredienti considerati più o meno afrodisiaci, ho pensato a queste ricettine…convinta che comunque la miglior cena per la propria metà si cucini con il cuore…e non aggiungo altre parole che ho trovato una perfetta sintesi di quel che intendo nella citazione che ho messo qua sopra!Se però vi voleste lanciare in due piatti particolari ,e semplicissimi, ecco un risotto al cacao con un miele fantastico al tartufo (sostituibile con i due ingredienti separati, anche se non è la stessa cosa:D), arrivato direttamente da lei . E come dessert una crema fresca, piena di profumi esotici, ispirata a questa meraviglia di Elga

Risotto al cacao e miele al tartufo.

Per due
160 gr di riso Carnaroli
due noci di burro
un cipollotto affettato finemente
vino bianco mezzo bicchiere
sale
brodo vegetale
due cucchiai di formaggio grana
4 cucchiai di panna
1 cucchiaino di cacao
1 cucchiaino di miele al tartufo ( in alternativa un cucchiaino di miele e un po’ di tartufo:D anche se non è la stessa cosa:D)
Preparare il riso come sempre: far sciogliere una noce di burro in un pentolino e rosolare il cipollotto.Unire il riso lavato e farlo tostare per bene,Quando sarà traslucido, sfumare con il vino bianco e poi unire il brodo , tanto quanto ne basta per coprire il riso.Continuare la cottura aggiungendo il brodo che serve per avere un riso bello morbido.Passati 15-18 minuti, spegnete la fiamma e mantecate il risotto con la restante noce di burro e il grana.Lasciare riposare coperto.intanto scaldare la panna e sciogliere il cacao .
Impiattare: mettere un po’ di riso sul piatto, al centro mettere un cucchiaino di riduzione al cacao e coprire con dell’altro riso.Far cadere qualche goccia di panna al cacao sul risotto e fare la stessa cosa con il miele al tartufo ( senza esagerare:D)

Coppa di crema di cocco con macedonia al mango e sciroppo di lampone

Anche questa è semplicissima
500 ml tra  panna e latte
( scegliete voi le quantità…più panna ci sarà più sarà tutto cremosissimo, meno panna, meno calorie..:D ma non scendete sotto la metà e metà come proporzione!)
100 gr di cocco disidratato
1 stecca di vaniglia
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina di riso
un mango ben maturo
un cucchiaio di sciroppo al lampone
una piccola grattugiata di zenzero fresco
Mettere in un pentolino la panna e il latte con il cocco e la bacca di vaniglia aperta .Far scaldare per bene e poi lasciare che si raffreddino.Passare tutto il composto a un setaccio per  togliere le parti solide, schiacciando bene per estrarre tutto il sapore dalla farina di cocco.
Unire lo zucchero e la farina di riso e rimettere sul fuoco bassissimo fino a che la crema si addenserà.
Disporla in coppette o vasetti e metterla in frigo a raffreddare fino al momento di servirla.Intanto preparare la macedonia: tagliare il mango a dadini piccoli piccoli , unire lo sciroppo di lampone e la piccolissima grattugiata di zenzero e lasciare a macerare.
Al momento di servire, disporre la macedonia sopra alla crema .

Ah!Queste ricettine , insieme ad altre idee per gli innamorati, le troverete su Sei di Moda di Repubblica… e sono in ottima compagnia!
PS. scusate.a riempire le foto di cuoricini e tanto rosso, proprio non ce l’ho fatta:D … in fin dei conti , mi sa che il romanticismo non fa parte di me:D

Commenti?