La tarte au citron

tarteaucitroncopia
Eh certo questa se ne è andata a destra e a manca a mangiarsi torte al limone ..e noi?:D
L’avete pensato vero?Allora eccone una versione casalinga..con la frolla morbidella  e un po’ di semi di papavero sopra per renderla più coreografica.
Oggi poche parole…non devo perdere la calma zen derivata dalle vacanze, non devo perdere la calma zen….anche se mi fanno arrabbiare non devo parlare:D….
ah!solo una cosa..la ricetta l’ho presa e leggermente modificata, da Claudia Castaldi…ma quanto è brava questa ragazza?

300 farina
uova 2 intere
zucchero 150g
burro 200 g
sale
per la crema
200 gr creme fraiche
2 limoni ( scorza e succo)
2 uova intere
100 gr zucchero
1 cucchiaio di farina

Preparare la frolla come sempre: burro impastato con la farina e lo zucchero rapidamente, le uova intere (io prima intrido burro zucchero  , poi metto le uova e la farina di solito…però se son di corsa metto tutto insieme e lavoro….e lo so che nn si dovrebbe, che per ultima ci andrebbe la farina per evitare la formazione di glutine con la lavorazione , ma tant’è , non son scientifica:D))*e poi lasciarla riposare almeno mezz’ora in frigorifero.
Per la crema sbattere le uova con lo zucchero, poi unire il limone, scorza e succo e la creme fraiche .Setacciare la farina , e mescolare evitando grumi.
Stendere la sfoglia alta mezzo cm in una teglia da crostata (o alternativamente farne tante piccole tartellette)Infornare in forno caldo a 180 gradi per 10 minuti, coprire con la crema e cuocere altri 15 minuti.Il mio consigio è di spegnere il forno 5 minuti prima e di lascaire la torta al caldo, in modo che la crema resti compatta ma ancora morbidina…nn troppo soda…

*grazie a Enza che mi ha ricordato che mi ero scordata…devo fare più attenzione decisamente..decisamente…

Commenti?