La colazione del campione!

Crema di cioccolata e nocciole su pane di Matera

Appena l’ho vista, ho pensato che avrei dovuto farla. Son quasi sicura che chi di voi mi conosce, ha pensato lo stesso:D.
Sul numero speciale di Natale di Sale e Pepe ho visto l’ennesima versione della crema spalmabile al cioccolato e nocciole.Dopo quella classica, e quella con l’olio e il sale (provatela!) non poteva mancarmi, anche perché nella mia prima incursione a Natura si mi ero accaparrata un barattolino di nocciole già in crema ( 100% nocciole tritate) acquistate appositamente per preparare una delizia simile.
Per ora come ricetta preferisco questa all’altra: più spalmabile, più morbida , e con un sapore decisamente più simile a quello dell’originale…

Certo. Per una colazione da campioni ci vuole il pane giusto. E secondo voi ce n’è uno migliore di questo pane di Matera, di grano duro, che mi ha spedito lei? Provatelo.Ha proprio il sapore del pane di una volta, quello che mangiavo da piccola ( ma ero piccola piccola…si parla di almeno 20 anni fa…) in Calabria, che usciva dal forno a legna di casa…uno di quei sapori dell’anima che addolciscono anche quello che renderebbe i ricordi brutti…

Crema spalmabile di nocciolecioccolato (un vasetto da circa 500 grammi)
200 gr di cioccolato fondente
200 gr di latte condensato ( io avevo in casa un bricchetto di latte condensato non zuccherato che arrivava dalla Francia…)
6 cucchiai di latte
50 grammi di nocciole tostate e tritate fino ad avere una pasta (io ho usato la crema di Rapunzel)
60 grammi di burro.
Per prima cosa preparare il burro chiarificato sciogliendo il burro al microonde e poi passandolo attraverso un colino rivestito con una garza.Lasciar raffreddare.
Far fondere il cioccolato con il latte a bagnomaria o ancora al microonde(io ho usato questo ). Mescolare al cioccolato il burro, il latte condensato e le nocciole.
Mettere in un vasetto a chiusura ermetica e conservare al fresco.(Io l’ho tenuta un po’ fuori frigo, ora sta in frigo e non è per niente dura..)

Ecco ..ora vado a rifarne un vasetto per Chiara..così lo unisce alla sua nuova colazione a casa:D
*** l’ho rifatta usando il classico latte condensato che si trova in commercio , quello dolce e il cioccolato al 70% : somiglia ancora di più all’originale, senza essere eccesivamente dolce!

Commenti?