Filetto di maiale glassato: poca fatica grande risultato

Filetto di maiale glassato al nero d'avola.
Io non sono una grande amante della carne.La mangio, in certi periodi mi pare che me ne serva di più e assecondo ala voglia, ma il mio piatto di carne preferito resta comunque una fiorentina al sangue…
Però questo piatto qui è davvero davvero buono! Senza contare che vi farà fare una gran scena , anche se avete ospiti, con una ventina di minuti di lavoro e non troppa spesa.


Sono giunta alla conclusione che sono i semi di finocchio a far la differenza..provatelo e mi saprete dire!
(lo so, lo so , probabilmente l’avrete già fatto tutte mille volte e io arrivo come sempre a scoprire l’acqua calda…ma è tanto buonO!:D)

Filetto di maiale glassato al Nero d’Avola*
Per 2
Un filetto di maialino di circa 500 grammi
Un terzo di bottiglia di nero d’avola
Un cucchiaio di zucchero
Un cucchiaio di miele
Sale
Pepe
Semi di finocchio
Semi di senape
Salvia
Una noce di burro
Aglio
Pulire con un coltello da filetto la carne, levando bene tutto il grasso e le parti filacciose.Tagliarla a metà. Fare un trito con i semi di finocchio i semi di senape e la salvia , sale e pepe, e “impanare” i filettino.Intanto mettere in una casseruola il vino con lo zucchero e farlo ridurre della metà.
In un tegame (io ho usato un tegame in ghisa) fare scaldare l’aglio con il burro, poi unire i filetti e farli rosolare per bene da tutte le parti.Unire la riduzione di vino e il cucchiaio di miele e lasciar cuocere nappando di continuo la carne con lo sciroppo.Ci vorranno una decina di minuti (la carne non deve cuocere troppo altrimenti diventa stopposa)


* due post di carne di fila: tutti per te Elga e per le tue proteine:D . Il prossimo però è un dolcino..ti avviso così non passi e non soffri:DDDD

Commenti?