Lenticchie portano…

Zuppa di lenticchie e ciauscolo croccante
…soldi si dice, no? E allora eccole, magari per una volta possiamo osare una zuppa per S.Silvestro invece di usarle come  ho sempre fatto io come contorno al classico cotechino…e poi dopo le feste provare la zuppa senza salumi , per purificarsi un po’ e arricchirci di ferro…almeno di quello, casomai il proverbio non funzionasse!!:D


Io ho usato le lenticchie Pedina, che non vanno lasciate a bagno…che il mio problema con i legumi è che mi scordo sempre di metterli in acqua la notte prima:D . E poi avevo il ciauscolo marchigiano portatomi da Glorietta…e ho detto..perchè no?:D Ma nella mia testa era nata con gli avanzi di cotechino…
E per oggi passo veloce, poche parole ..in questi giorni si lavoricchia e poi devo mettermi in opera per mantenere una promessa fatta a me in primis e a Enza😀 …sarà dura, ma chissa’mai che questo 2010 sia proprio epocale…:D

Zuppa di lenticchie al ciauscolo croccante

un pezzetto di pancetta
due carote
una cipolla
una patata
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
400 g lenticchie secche (eventualmente già ammollate)
sale
pepe
olio
alloro
un pezzetto di ciauscolo o , per essere in tema, cotechino…
Tagliare tutte le verdure mondate e lavate a cubetti piccoli .Mettere in una pentola ( io ho usato la Staub di ghisa, ormai mi sto affezionando) un filo di olio  e la pancetta anch’essa tagliata a cubetti, e lasciarla rosolare, unire le verdure e far stufare qualche minuto.Aggiungere le lenticchie e il concentrato di pomodoro, l’alloro, sale e pepe e coprire di acqua o brodo vegetale.Cuocere per circa una trentina di minuti, aggiungendo acqua se necessario.Togliere un paio di mestoli di lenticchie e passarli con il minipimer, poi unirli di nuovo al resto della minestra, in modo da darle una bella cremosità.
Prima di servire sbriciolare il ciauscolo in una padellina antiaderente e farlo diventare croccante.Servire direttamente sulla zuppa, con crostini!

Commenti?