Le ciabatte : libera interpretazione di Genny da Jim


Ci sono cose che sono amore a prima vista.
Inutile dirlo, appena ho visto da One Girl questo pane senza impasto ho pensato di prepararlo. E quando ho letto che esisteva un libro che parlava di tutti i pani senza impasto , ho pensato che dovesse essere mio!


Allora, anche se in inglese, mi sono precipitata sul sito ad acquistarlo..ecco proprio perché in inglese ci ho messo un po’ poi a capirlo, ma per ora ho tradotto una ricettina e ve la ripropongo qui!
Le stecche sono fantastiche, ma io ho voluto provare anche le ciabatte.La differenza con le stecche non è molta…di fatto solo l’olio e la farcitura..così mentre la stecca è una sorta di panfocaccia, questa somiglia in tutto e per tutto alle ariose ciabatte del panettiere.Solo che ci vogliono meno di 15 minuti di lavoro…ottima alternativa direi al pane con la macchina del pane!Di fatto quella che vi indidoc non è proprio la ricetta del libro , diciamo piuttosto una mia libera interpretazione,per cambiamento di tempi e ingredienti (pochi cambiamenti peraltro!) però funziona!

Farina (io ho usato metà manitoba e metà 0 ) 400 grammi
sale 8 grammi
lievito 4 grammi lievito di birra fresco (o 1 gr secco)
acqua tiepida 350 grammi
zucchero un cucchiaino
Unire tutti gli ingredienti mescolandoli in una capace terrina con un cucchiaio di legno.Lasciare lievitare a circa 18 gradi per circa 10-12 ore.Il risultato sarà un impasto appiccicoso , poco più solido di una pastella, tutta bollicine, ma ben lavorabile con una spatola infarinata.
Cospargete l’impasto con un ‘abbondante manciata di farina, toglietelo dalla ciotola , tiratelo leggermente e ripiegatelo su se’ stesso, come fareste con un canovaccio da stirare ( io non stiro ma l’idea ce l’ho:D) infarinate ancora per bene e tagliate l’impasto in 6 pezzi per avere delle ciabattine di pezzatura media.
Porre su un placca da forno e far lievitare ancora circa 2 ore .Cuocere in forno bollente statico a 210 °C .
Con la stessa tecnica ho fatto anche un pane ai 5 cereali, usando farina ai 5 cereali tagliata con farina manitoba ( 250 cereali +100 manitoba).Poi in questo caso ho fatto due forme grandi.
Il risultato è stato un pane con un carattere molto deciso e più compatto, come vedete in foto, perfetto con il salmone!(sembro un gatto in ‘sto periodo, per quanto salmone mangio!)

Commenti?