Un tiramisù per due…

Finalmente ce l’ho fatta! Ingolosita dalle mille versioni che ho visto comparire nella rete sulla scia della raccolta di FrancescaV , anche io mi sono regalata la mia fetta ipercaloricamente fuorilegge di tiramisù! Ecchediamine, quando ce vo’ ce vo’…un po ‘ di libidinosa crema che avviluppa le papille mi pareva il modo migliore per festeggaire il mio ormai passato compleanno…(e grazie a tutti degli auguri…sopratutto a FiorManu ) Ma non è solo per questo… Il tiramisù è anche uno dei pochi dolci che mi prepara la mia mamma.E io, ipocondriaca igienista, non lo mangio (nessuno me ne voglia) se non preparato da lei o da me, con le uova delle galline della mia zietta. E per ricollegarmi a quanto detto qualche post fa, quando il sabato vedevo i Pavesini e il mascarpone nella busta della spesa, sapevo già che mi sarebbe aspettata una domenica fantastica…che il pranzo non era importante, la cosa fondamentale sarebbe arrivata al momento del dolce. Sono golosa.Golosissima. E quelle domeniche mattina era davvero arduo non lasciarmi tentare e non affondare il cucchiaino nella pirofila di vetro rettangolare che , da sempre, sempre quella, conteneva quegli strati dolci , cremosi e dorati…. E lo ammetto..non sempre ci riuscivo:DDD E poi , leccare il cucchiaio passato sulle pareti che avevano rubato la crema e se la volevano tenere appiccicata, mentre il palato si deliziava di zucchero, formaggio e cacao…. Insomma…domeniche mattine speciali….poteva non essere il dolce del mio compleanno?

Tiramisù a modo mio
Per la crema
5 uova
5 cucchiai di zucchero
500 grammi di mascarpone
Una confezione di pavesini ( e si , io lo faccio così..non ci piacciono i savoiardi..a mio marito piacerebbero…ma non sa cucinare:DD)
una tazza di caffè forte
un tic di marsala
a piacere sfoglie o gocce di cioccolato fondente
cacao per spolverare.
Montare 5 tuorli freschissimi con lo zucchero fino ad avere una crema bianca e spumosa.montare a neve gli albumi.
Aggiungere ai tuorli il mascarpone e mescolare bene.Poi facendo attenzione a non smontarli, unire gli albumi .
Resistere alla tentazione di mangiarsi la crema a cucchiaiate.…e usarla per formare gli strati…uno strato di biscotti intinti nel caffè e marsala, appena passati , perchè senno’ si inzuppano troppo , e uno di crema.ino a esaurimento.
Se volete nello strato più centrale nascondente un cuore croccante di cioccolato…solo in quello….
Lascair riposare in frigorifero almeno una notte e Spolverare di cacao amaro prima di servire….
Con questa ricetta partecipo al contest di Juls e Macchine alimentari

Commenti?