Risotto autunnale

Oggi vi lascio una ricettina rapidissima…l’idea mi è venuta leggendo un post di Salsa di Sapa, che metteva l’uva nel risotto…

io avevo in frigorifero l’uva rimasta dalla focaccia , e una crema di funghi porcini acquistata in montagna , che al suo interno ha solo funghi e olio… Volevo prepararmi il pranzo , così io ho usato la crema per mantecare il risotto, non potendo usare altri grassi causa “regime”…Voi però potete usare normali funghi secchi e una noce di burro…o se vi va di stare leggeri farlo proprio come me…

L’unione di questi due elementi autunnali è estremamente piacevole, l’acidulo dell’uva pulisce il sapore delicato ma di carattere dei porcini….da provare!

Per una persona ho usato due pugni di riso , e li ho buttati a tostare in un pentolino dove pochissimo burro aveva già imbiondito la cipolla .Ho poi sfumato il riso, quando è diventato trasparente, con un po’ di vino bianco , e coperto di brodo , fino a cottura.Solo alla fine ho salato e ho mantecato con un cucchiaio di crema di porcini ( *altrimenti unite i funghi secchi subito dopo il vino!) . A fuoco ormai spento ho unito una decina di acini d’uva nera da mosto : non volevo che macchiassero il riso,e li volevo croccanti, perchè potessero rilascaire il lro sapore solo sotto i denti.Se voi invece volete un colore vinaccia, uniteli a un paio di minuti dalla fine della cottura, così faranno in tempo a rilasciare il loro succo!
Ti potrebbero anche interessare

Commenti?