La ricetta delle mie vacanze…

Quando Juls di made in kitchen mi ha parlato di questa raccolta, ho subito deciso che sapore portarvi dalle mie vacanzine
Avevo letto di questa focacciona dolce già prima di partire, così appena arrivati della movimentata Antibes, ho subito voluto assaggiarla…e non sono rimasta delusa!
Io che adoro le creme e i lievitati , ho trovato in questo dolce soffice e goloso , arricchito dalla vaniglia, il paradiso del palato!!! Qui potete vedere anche mi marito che l’apprezza parecchio:D
Però..mica semplice trovare la ricetta…non te la regalano così….ma per fortuna il secondo giorno nella visita a Marsiglia vedo il numero di Elle a table di agosto dove C.Felder in persona presenta la sua versione della fantatorta….se non è un segno questo!!
Prendo il giornale e lo conservo gelosamente…e rido scoprendo che la maggior parte degliarticoli però parlano di cibo italiano….:D
Così oggi finalmente mi sono messa all’opera…l’impasto è molto molto morbido, si fatica a lavorarlo senza un ‘impastatrice , ma ne vale proprio la pena…
La crema è una pasticcera puntinata di vaniglia e arricchita con un cucchiaio di panna montata…
il risultato è uno dei dolci più semplici e ricchi, buoni e soffici che abbiate mai provato…praticamente pane e crema…

Tarte Tropezienne di C.Felder
Per il lievitino
40 g di latte
10 g di lievito di birra
50 g di farina (io ho usato menitoba)
Per l’impasto
225 di farina ( io ho usato mezza 00 e mezza manitoba)
150ml di latte
40 g di zucchero
1 uovo
5 g di sale
60 g di burro morbido
1 cu rhum(facoltativo)
Per la crema
1 uovo intiero +1 rosso
50 g di zucchero
40 g di burro morbido
25 g maizena
50 grammi di panna montata
4 cu di acqua di fiori d’arancio
250 ml di latte
una bacca di vaniglia
Preparare la pasta:
Mescolare nella ciotola dell’impastatrice con una forchetta il latte del lievitino tiepido, il lievito di birra e la farina(i 50 g).Coprire poi il lievitino con la farina per l’impasto ( 225 g) e lasciare riposare un ‘ora senza coprire nè mescolare!
Unire poi tutti gli ingredienti dell’impasto ( tranne il burro) e lavorare un minuto.Poi unire il burro e impastare per 10 minuti fino a che la massa sarà liscia ed elastica.
Mettere in frigo per 30 minuti circa.
Poi toglierla dal frigo e stenderla ( io ho fatto con le mani ) in un disco di circa 24 cm di diametro ( io ho messo come base un foglio di silicone e mi sono aiutata, perchè il dolce mantenesse la forma, con un anello in acciaio regolabile ) .Lasciar lievitare coperta con uno strofinaccio al caldo per 45 minuti.
Pennelalre con un po’ di burro fuso , coprire di zuchcero in granella e infornare a 175 gradi forno caldo statico per 25 minuti circa.
Intantp preparare la crema come sempre.Far bollire latte e vaniglia e lasciarli in infusione almeno 15 minuti.
Intanto sbattere l’uovo con lo zucchero e la maizena e unirlo poi al latte.Porre sul fuoco ad addensare.Togliere poi dai fornelli e unire il burro .Quando sarà fredda la crema( il trucco è sempre quello, coprire la superifice ponendo della pellicola a contatto per evitare che si formi la pellicina ) , unire la panna montata.
Montare il dolce affettando in due la torta e e riempiendolo di crema.Conservare in frigorifero fino al consumo

Ora una comunicazoine di …autocelebrazione:D…vi ricordate la mia Zucchinotta ripienotta)Ha vinto!!!!
Quando ho letto qui non stavo nella pelle…è il primo premio che vinco in vita mia!:DDD
E allora non mi resta che ringraziare tutti per avermi scelta!!!
Altra comunicazione..lo so che vi avevo promesso gli abbiinamenti enologici..
ma il mio “sommelier” tarda….però tranquilli..tra poco ci saranno altre sorprese che sono
certa vi piaceranno!!!

Commenti?