Briochine a lievitazione lunga…

Oggi avevo un po’ di tempo…e molta voglia di dedicarlo alla cucina, per riposarmi un po’ e rilassarmi…

Allora mentre aspetto che il cioccolato si rappreda nello stampo dell’uovo di pasqua, cercavo tra i vari blog una ricettina golosa per la colazione…
Mi sono così imbattuta in diverse preparazioni curiosando sopratutto sui blog di Paoletta , Adriano e di Antonella…preparazioni che richiedono tempi lunghi , ma in cambio garantiscono morbidezza, profumi e fragranza….
Quindi perchè non provare?

Partendo dalla ricetta delle brioche siciliane di Paoletta , e rispettando i loro tempi di lievitazione e impasto , ho aggiunto qualche ingrediente e mescolato un po’ le farine …e il risultato sono state queste brioche…
Non sono dure, non sono filacciose, non sanno di lievito ma sono BUONE!!Morbidissime, anzi soffici , come quelle cose che le schiacci e tornano subito vaporose e sprimacciate…profumate di burro e vaniglia , leggere …
Decisamente la pazienza richiesta ( e solo quella, perchè è vero che ci vuole molto tempo , ma il lavoro non è così tanto….) viene totalemente ripagata ….
Ho già in mente di rifarle con altri aromi..nel caso ovviamente vi terrò aggiornati…per ora vi metto al mia ricetta…
Brioche morbide morbide a lunga lievitazione.

(dosi per circa 20 briochine, surgelabili , mangiabili con il gelato…)
750 g farina manitoba
170 g farina 00
80 g farina di riso ( se non la trovate si può fare macinando il riso nel mixer)
150 g zucchero
200 g burro ( 60 g fuso e raffreddato)
10 sale
400 ml latte (io uso quello intero “appena munto”)
15 g lievito di birra fresco
miele un cucchiaio
4 uova più un tuorlo per pennellare
vaniglia 1 bacca
gocce di cioccolato
La mattina :
Portare quasi a bollore nel microonde 300 ml di latte con la stecca di vaniglia e i suoi semini bel raschiati. se si vuole aggiungere qualche altro aroma ( come arancia, limone, caffè, pasta di gianduia..) farlo ora.
Lasciar freddare, sciogliervi 9 g di lievito di birra e unire 150 g di farina presa dal totale delle farine. Porre in frigo a una temperatura di 5 gradi fino alla sera.
La sera:
Impastare le farine con il poolish preprato la mattina , 100 g di latte rimasti in cui si saranno fatti sciogliere i restanti 6 g di lievito di birra e il lievito , il sale , lo zuchcero .Cominciare ad impastare ed unire le uova sbattute una alla volta.Quando l’impasto sarà quasi incordato , unire il burro : 140 g a tocchetti freddo e poi i 60 g di burro fuso.
Porre a lievitare 40 minuti a temperatura ambinete ben coperto e poi mettere in frigorifero fino alla mattina seguente a circa 6 gradi.
La mattina dopo:
Togliere dal frigo e lasciar lievitare ancora per un ‘oretta.
Prendere l’impasto , dare un paio di pieghe tipo due di Adriano . (Qui Paoleta dice di far lievitare ancora, io non l’ho fatto e ho fatto subito la formatura).
Stendere grossolanamente la pasta e cospargerla di gocce di cioccolato e granella di nocciola ( volendo a questo punto si può mettere marmellata, crema, cioccolata..) , e ridare un giro di pieghe.
Tagliare dei piccoli pezzi di impasto cnuna spatola e dare le diverse forme alle briochine.
metere a lievitare in forno spento per circa 2 ore .Poi pennellare con il solo tuorlo battuto e cuocere in forno statico a 190-200 gradi per 18-20 minuti (dipende ovviamente dal forno)

Commenti?